Questo sito contribuisce alla audience di

Enrico IV (re di Castiglia e di León)

re di Castiglia e di León, detto l'Impotente (Valladolid 1425-Madrid 1474). Figlio di Giovanni II, gli succedette nel 1454. Il suo regno fu turbato da guerre civili (con i suoi stessi fratelli, Alfonso e Isabella, la futura “regina cattolica”) e da clamorosi scandali e processi per la cattiva condotta della moglie (Giovanna di Portogallo). Costretto a riconoscere pubblicamente l'illegittimità dell'unica figlia e erede, Giovanna detta la Beltraneja, l'infelice sovrano venne deposto in effigie ad Ávila, nel 1465, ma conservò una parvenza di regalità fino alla morte. Tentò di proteggere Mori e ebrei dalle furie dei fanatici; la sua debolezza lasciò libero il varco all'anarchia dei grandi aristocratici.

Media


Non sono presenti media correlati