Questo sito contribuisce alla audience di

Enrico di Veldeke

(Heinrich von Veldeke), poeta tedesco (Veldeke, presso Maastricht, tra il 1140 e il 1150-? inizi del sec. XIII). Ministeriale, vicino al Barbarossa, è l'iniziatore dell'epopea cortese in Germania e uno dei poeti più significativi del Medioevo tedesco. Nel poema Eneit (Eneide), che deriva la trama dal Roman d'Enéas e terminato nel 1189, Enrico di Veldeke sottopone la materia eroica classica a una profonda trasformazione, accentuando l'elemento amoroso caro al nuovo spirito cortese e introducendovi costumi e caratteri prettamente medievali e germanici. Stilisticamente egli pone le basi per una lingua letteraria comune (medio-alto-tedesco) e per una struttura metrica armonica. Compose anche un certo numero di liriche, influenzato sia dai trovatori francesi sia dalla tradizione popolare tedesca, e rivela un vivo sentimento della natura.

Media


Non sono presenti media correlati