Questo sito contribuisce alla audience di

Ensinger o Ensingen

famiglia di architetti di origine sveva, attivi tra i sec. XIV e XV nei grandi cantieri tardo-gotici di Ulma, Strasburgo e Berna. La personalità di maggior spicco fu quella di Ulrich (Einsingen ca. 1350-Strasburgo 1419), autore dello straordinario impianto del duomo di Ulma (1392), con l'imponente torre di facciata; fu attivo poi a Milano, alla Fabbrica del Duomo (1394-95) e infine a Strasburgo, dove intervenne sulle strutture precedenti della cattedrale, impostando le torri della facciata e il tiburio ottagonale. Ebbe come collaboratori i figli Kaspar (m. ca. 1430), Matthäus (Ulma ca. 1390-1463) e Matthias (m. 1438), il secondo dei quali gli succedette nei lavori a Ulma e Strasburgo, impostando di suo la bella cattedrale di Berna (1421-46). Dei figli di Matthäus, Vincenz (Berna ca. 1422 o 1423-Costanza dopo il 1493), attivo a Strasburgo e successore del padre a Berna, diresse i lavori del duomo di Costanza (1459-87) e di Basilea (chiostro piccolo; Martinsturm), mentre Moritz (Berna ca. 1430-Lenzburg 1482 o 1483) fu soprattutto attivo come aiuto e successore del padre a Costanza (1478) e a Berna (1481).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti