Questo sito contribuisce alla audience di

Eròda

(greco Hērṓdas), scrittore greco (sec. III a. C.). Otto suoi mimiambi (mimi letterari in giambi scazonti) furono scoperti in un papiro nel 1890, e in quel periodo di letteratura verista portarono in alto la sua fama, certo al di sopra del suo vero valore. I suoi brevi intermezzi teatrali presentano tipi e quadretti di vita dell'età alessandrina: La tentatrice, Il lenone, Il maestro di scuola, Le donne al tempio di Asclepio, La gelosa, La conversazione privata, Il calzolaio, Il sogno. Fu detto anche Eronda (greco Hērṓndas).

Media


Non sono presenti media correlati