Questo sito contribuisce alla audience di

Eraclèa Minòa

antica città della Sicilia, situata sulla costa sudoccidentale dell'isola, alla foce del fiume Platani presso il Capo Bianco, nel territorio comunale di Cattolica Eraclea (provincia di Agrigento). Fondata da Selinunte nel sec. VI a. C., fu a lungo sotto l'influenza di Agrigento. Presa dai Cartaginesi verso la fine del sec. V a. C., passò poi a Pirro e ai Romani. Fu abbandonata definitivamente nel sec. I. § Gli scavi, avviati nel 1950, hanno rimesso in luce le mura di cinta in marna, gesso e mattoni crudi (con un torrione quadrangolare e uno circolare), il teatro del sec. IV a. C., un settore dei quartieri di abitazione (a diversi strati sovrapposti) e una necropoli del sec. VI a. C.

Media


Non sono presenti media correlati