Questo sito contribuisce alla audience di

Erignathus

genere di Pinnipedi della famiglia dei Focidi, comprendente la sola specie Erignathus barbatus, nota come foca barbata, tra i più grossi focidi dell'Artico, potendo misurare nei maschi anche 3,5 m e pesare oltre 400 kg. È diffusa nelle insenature e nelle acque poco profonde delle regioni circumartiche. Il nome di foca barbata le deriva dalle vibrisse, grosse e lunghe, portate dal labbro superiore. Caratteristica unica tra tutte le foche, ha il terzo dito degli arti anteriori più lungo degli altri quattro. Non ha abitudini gregarie, e si nutre soprattutto di molluschi e crostacei, che cerca sul fondo grazie alle sensibili vibrisse. La foca barbata è molto importante per la vita delle popolazioni eschimesi, che utilizzano ogni sua parte.