Questo sito contribuisce alla audience di

Ermenegildo

re della Spagna visigota, santo (m. Tarragona 585). Figlio primogenito del re Leovigildo, fu associato dal padre al governo a partire dal 573. Nel 579 sposò Ingonda, principessa franca e cattolica, e l'anno stesso, convertito anch'egli al cattolicesimo, iniziò da Siviglia una violenta rivolta contro il padre, ariano, alleandosi con i Bizantini, ma venne catturato a Cordova e condotto a Tarragona dove nel 585 fu assassinato forse per ordine o con l'autorizzazione di Leovigildo. È venerato come santo e martire. Festa il 13 aprile.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti