Questo sito contribuisce alla audience di

Ertl, Gerhard

chimico tedesco (Stoccarda 1936). Laureato nel 1961 in fisica all'Università Tecnica di Stoccarda l'anno seguente viene nominato professore alla Technische Universitaet di Monaco di Baviera e acquisisce il dottorato con una ricerca sull'ossidazione catalitica dell'idrogeno su cristalli singoli in germanio. Con le sue ricerche ha gettato le basi teoriche che hanno portato allo sviluppo di dispositivi come marmitte catalitiche e pile combustibili e ha permesso di comprendere fenomeni come il buco dell'ozono e di determinare esattamente il modo in cui singoli strati di atomi e molecole si comportano sulla superficie di un metallo individuando eventuali contaminazioni. Nel 2007 è stato insignito del premio Nobel per la Chimica per "i suoi studi dei processi chimici sulle superfici solidi", studi che hanno fornito le basi per lo sviluppo dell'industria chimica di sintesi.