Questo sito contribuisce alla audience di

Espriu, Salvador

poeta spagnolo (Santa Coloma de Farnés, Gerona, 1913-Barcellona 1985). Poeta e drammaturgo, narratore e saggista lucido e ispirato, spirito e intelletto di autentico umanista, Espriu occupa un posto fra i classici della letteratura catalana. Visse gran parte dell'infanzia ad Arenys de Mar (Barcellona) che, con il nome anagrammato in “Sinera”, diviene microcosmo simbolico cui sono dedicate le poesie di Cementiri de Sinera (1946) e del Llibre de Sinera (1963). Uguale livello d'intensità espressiva raggiungono le altre raccolte liriche: Les cançons de Ariadna (1949), Final del laberint (1955), Setmana Santa (1971), Formes i paraules (1975). Un nuovo impegno civico e morale emerge in Primeria història d'Esther (1948) e nella raccolta La pell de brau (1960; La pelle di toro). Il suo dramma Ronda de mort a Sinera (1966) è stato rappresentato anche in Italia. Tra il 1980 e il 1982 sono state pubblicate le sue Opere complete.