Questo sito contribuisce alla audience di

Eustàzio di Antiòchia

santo (Side, Panfilia, ca. 280-in Tracia ca. 337). Vescovo di Berea, in Siria, quindi patriarca di Antiochia, fu tra i principali avversari dell'arianesimo nel Concilio di Nicea (325). Alla sua deposizione e al suo esilio, decretati da un sinodo antiocheno nel 330, seguì in Antiochia uno scisma, provocato dai suoi seguaci (eustaziani). Dei suoi scritti si conservano soltanto frammenti e un'opera anti-origenista. Festa il 16 luglio.