Questo sito contribuisce alla audience di

Eysenck, Hans Jurgen

psicologo e psichiatra anglo-tedesco (Berlino 1916-Londra 1997). Abbandonata la Germania ancora studente durante il nazismo, si laureò in psichiatria all'Università di Londra, ottenendovi in seguito la cattedra di psichiatria e la nomina a direttore dell'Istituto di Psicologia del Maudsley Hospital. La fama di Eysenck è particolarmente legata ai contributi che ha fornito nel campo della teoria della personalità e della terapia del comportamento, ma anche in psicologia sperimentale ha dato un valido apporto, in particolare nel campo dell'apprendimento. La sua posizione teorica può essere ricondotta al behaviorismo, da cui si distacca però per le concezioni innatiste. Direttore della rivista Behaviour Research and Therapy, è autore di numerosissime opere tra cui: Dimensions of Personality (1947), The Scientific Study of Personality (1952), The Psichology of Politics (1954), Behaviour Therapy and the Neuroses (1960), The Biological Basis of Personality (1970), Sex and Personality (1976), A Model for Personality (1981) e il discusso The Inequality of Man (1983).