Questo sito contribuisce alla audience di

Fòrtis, Leóne

scrittore e patriota italiano (Trieste 1824-Roma 1896). Prese parte alla difesa di Roma (1849) e, per i suoi scritti, incorse più volte nelle misure repressive delle autorità austriache: per un articolo sull'arciduca Massimiliano, apparso sul Pungolo, il giornale da lui fondato a Milano nel 1857, fu confinato a Trieste. Riprese la pubblicazione del Pungolo a Milano nel 1859, poi a Napoli; nel 1866 fondò il Corriere di Venezia e, nel 1870, la Nuova Roma. Collaborò inoltre con lo pseudonimo di Doctor Veritas all'Illustrazione italiana. Noto per la sua attività di giornalista, Fortis fu anche drammaturgo (La duchessa di Praslin, 1847) e musicologo.

Media


Non sono presenti media correlati