Questo sito contribuisce alla audience di

Fùnes/Villnöss

comune in provincia di Bolzano (40 km), 1132 m s.m., 81,06 km², 2379 ab. (funesini/Villnösser), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro esteso nella valle omonima, tributaria di sinistra della bassa valle Isarco; sede comunale è San Pietro/Sankt Peter. Il territorio, popolato in epoca preistorica e romana, appartenne ai vescovi di Bressanone, che l'infeudarono ai conti di Andechs. Nel sec. XIII passò ai conti di Tirolo e divenne sede della giurisdizione della val di Funes e della val Gardena. § A San Pietro è la parrocchiale (sec. XVIII) dei Santi Pietro e Paolo, con dipinti di J. Schöpf. A San Valentino è la chiesa omonima, di origine romanica, con all'interno un trittico brissinese della scuola di M. Pacher. Si segnalano inoltre la chiesa di San Giacomo (sec. XVI), con altare gotico di R. Potsch (1517), e quella di Santa Maddalena, con all'esterno un crocifisso affrescato (sec. XVI). § Frequentata e rinomata stazione di villeggiatura estiva e invernale, vede sviluppati, accanto al turismo, lo sfruttamento de boschi, l'agricoltura (patate e foraggi) e l'allevamento bovino. Attività artigianali nei settori edile, tessile e della lavorazione del legno. § Vi è nato l'alpinista Reinhold Messner (1944).

Media


Non sono presenti media correlati