Questo sito contribuisce alla audience di

Faenza, Roberto

regista cinematografico (Torino 1943). L'esordio cinematografico avviene nel 1968 con Escalation aspro apologo contro la società capitalistica. Nel 1970 si è trasferito in America dove ha diretto sino al 1975 un centro di ricerca sulle nuove tecnologie cinematografiche. Rientrato in Italia ha realizzato nel 1978 Forza Italia!, una film di satira politica. In seguito ha diretto Jona che visse nella balena (1993), Sostiene Pereira (1995), Marianna Ucrìa (1997), Prendimi l’anima (2002), Alla luce del sole (2004, Premio David di Donatello 2005), film drammatico di denuncia sociale ispirato alla storia vera di don Puglisi parroco di Palermo ucciso dalla mafia, I giorni dell'abbandono (2005) e I viceré (2006). Nel 2009 dirige il film drammatico Il caso dell'infedele Klara, mentre nel 2011 è regista, insieme a Filippo Macelloni, di Silvio Forever - Autobiografia non autorizzata di Silvio Berlusconi.

Media


Non sono presenti media correlati