Questo sito contribuisce alla audience di

Falange

(Falange española tradicionalista y de las Juntas de Ofensiva Nacional-Sindicalista), movimento politico spagnolo di ispirazione fascista, fondato a Madrid il 29 ottobre 1933 da José Antonio Primo de Rivera, tendente a realizzare una nuova “grandezza nazionale” fuori dal sistema democratico-parlamentare. Il richiamo a un rinnovamento di tipo corporativo del mondo del lavoro attirò nell'orbita del movimento le Juntas de Ofensiva Nacional-Sindicalista (JONS), fondate a Valladolid da O. Redondo. Nel 1934 sorse così il raggruppamento denominato Falange española y de las JONS. Protagonista degli eventi che prepararono la strada alla rivolta militare franchista del 1936, il falangismo perse nello stesso anno il suo ispiratore e nel 1937, fusosi con il movimento tradizionalista, si costituì in partito, nel quale confluirono le forze più legate ai vecchi valori monarchici e alle gerarchie conservatrici; la denominazione ufficiale definitiva fu infatti Falange española tradicionalista y de las JONS. Il generale Franco se ne proclamò capo e alla fine della guerra civile (1939), assurta a partito unico, la Falange informò alla sua ideologia il nuovo Stato dittatoriale. E. Ramon Serrano Suñer, segretario del partito, fece parte del governo come ministro degli Esteri. Dal 1945, cioè da quando fu abolita la Giunta falangista, il falangismo ha progressivamente perso la sua funzione predominante fino a smembrarsi, dopo la morte di Franco (1975), in vari gruppi che ottengono ormai scarsissimo seguito. § Il nome di Falangi (in arabo Katā'ib) fu assunto anche dal partito politico libanese che, fondato nel 1936 da Pierre Giumayyl sul modello delle organizzazioni fasciste italiane, organizza principalmente la media e piccola borghesia cristiano-maronita del Libano. Per lunghi anni con scarso seguito politico (7 eletti su 99 nelle elezioni del 1972), le Falangi si trovarono invece ad avere un ruolo di rilievo nel corso della guerra civile (1975-76) grazie all'organizzazione armata dei propri militanti iniziata nel 1969. Nemiche della Siria e alleate di Israele nel cui territorio si addestravano molti loro miliziani, le Falangi combatterono contro l'OLP distinguendosi nel massacro di Tell al-Zatar (1976), e affiancarono l'invasione israeliana del Libano (1982). Il periodo di massima influenza delle Falangi nel Libano si è avuto negli anni Ottanta con la presidenza dei figli di P. Giumayyl: Bashir, eletto e assassinato dopo pochi giorni (agosto 1982), e il fratello maggiore Amin (1982-88).

Bibliografia

S. G. Payne, Falange, a History of Spanish Fascism, Standford, 1961; D. Ridruejo, Ecrito en España Milano, 1962; H. Thomas, Storia della guerra civile spagnola, Torino, 1963; M. Tuñon De Lara, Storia della Repubblica e della guerra civile in Spagna, Roma, 1966; G. Loi Puddu, Contributo per un'antologia del pensiero politico di José Antonio Primo de Rivera, Milano, 1983.

Media


Non sono presenti media correlati