Questo sito contribuisce alla audience di

Faludi, Ferenc

prosatore e poeta ungherese (Németujvár 1704-Rohonc 1779). Gesuita, fece studi filosofici a Graz e teologici a Vienna. Fu confessore a Roma dei pellegrini ungheresi e vi iniziò una vasta attività come traduttore di numerose opere di edificazione morale di autori inglesi e spagnoli attraverso versioni italiane, tedesche e francesi, contribuendo in misura rilevante allo sviluppo della prosa ungherese. Come innovatore della lingua precorse Kazinczy e la scuola dei neologi. Come poeta coltivò il genere pastorale, subendo l'influsso delle forme metastasiane, e la lirica religiosa. È anche autore del primo sonetto in lingua magiara (Della pipa, di intonazione popolaresca) e l'iniziatore in Ungheria del populismo letterario.

Media


Non sono presenti media correlati