Questo sito contribuisce alla audience di

Farnése, Collezióne-

raccolta di antichità dei Farnese comprendente sculture, pitture e altre opere di notevole valore artistico. La collezione emigrò da Parma a Napoli allorché Carlo di Borbone, figlio di Filippo V e di Elisabetta Farnese, già duca di Parma dal 1731, divenne nel 1734 re delle Due Sicilie. Le opere passarono così al museo detto Borbonico (odierno Museo Nazionale di Napoli); la raccolta delle pitture (che comprende opere di Tiziano, Parmigianino, Correggio, ecc.) passò nel 1954 nelle collezioni della reggia di Capodimonte. Fra le opere d'arte più note vanno citate l'Ercole Farnese (copia di un originale di Lisippo), il colossale gruppo del Toro Farnese, la coppa o tazza Farnese, capolavoro della glittica alessandrina.