Questo sito contribuisce alla audience di

Fernández, Emilio, detto El Indio

regista e attore cinematografico messicano (El Hondo, Coahuila, 1904-Città di Messico 1986). Comparsa esotica e controfigura spericolata a Hollywood, esordì come regista in patria negli anni Quaranta realizzando una serie di film su vicende popolari di rivoluzione e d'amore, di sfruttamento e riscatto. Fondendo l'epos di Ejzenštejn col melodramma, il western con i murales di Diego Rivera, si impose nei festival internazionali del dopoguerra, grazie anche alla collaborazione di G. Figueroa, specialmente con María Candelaria (1943; trad. it., La vergine indiana), La perla (1945) su soggetto di J. Steinbeck, Enamorada (1946), cui via via seguirono Río Escondido (1947), Maclovia (1948), Pueblerina (1948), La malquerida (1949), finché con La red (1953; La rete) esotismo e calligrafismo predominarono. Si dedicò poi a produzioni commerciali.

Media


Non sono presenti media correlati