Questo sito contribuisce alla audience di

Fernández, Macedonio

poeta argentino (Buenos Aires 1874-1952). Di formazione simbolista, entrò nella vita letteraria col gruppo giovanile e ultraista radunato intorno alla rivista Martín Fierro. J. L. Borges lo considerò proprio maestro. La sua poesia è originale, densa e pensosa, con note di sottile umore. Muerte es beldad (1942) e Poemas (1953) contengono i suoi apporti più vivi e duraturi.

Media


Non sono presenti media correlati