Questo sito contribuisce alla audience di

Fernández de Lizardi, Joaquín

scrittore messicano (Città di Messico 1776-1827). Acceso liberale, conoscitore della filosofia degli enciclopedisti, iniziò la sua attività letteraria di polemista scrivendo versi popolareschi e articoli su giornali, fondando anche alcuni periodici, tra cui El pensador Mexicano (1812-14), che gli procurò 6 mesi d'arresto. Al fine di evitare i rigori della censura ricorse a un'espressione meno diretta delle sue opinioni, alla narrativa, e scrisse El periquillo sarniento (1816), La Quijotita y su prima (1818), Don Catrín de la Fachenda (1823; pubblicato postumo, 1831-32). Considerato cronologicamente il primo romanziere ispano-americano, anticipatore del romanticismo in Noches tristes (1818), Fernández de Lizardi riesuma nei suoi romanzi il genere picaresco, rifacendosi a Lesage, Torres-Villarroel, padre de Isla. La sua ultima attività fu nuovamente esplicata nell'ambito del giornalismo politico.

Media


Non sono presenti media correlati