Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrazzano

comune in provincia di Campobasso (5 km), 872 m s.m., 16,62 km², 3165 ab. (ferrazzanesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro situato su un colle roccioso, ricco di pinete, in posizione dominante la valle del torrente Tappino e Campobasso. Di origine sannitica (Ferentinum), appartenne in epoca longobarda al Gastaldato di Bojano e, in seguito, alla Contea di Molise. Fu poi feudo dei Carafa e degli Almirante, contro i quali scoppiarono violenti tumulti popolari (sec. XVII-XVIII).§ Il borgo medievale è dominato dalla parrocchiale dell'Assunta (sec. XI, rifatta nel sec. XVIII), che conserva il portale originario e un pregevole pulpito duecentesco in marmi policromi. Il castello Carafa (trasformato in residenza nel sec. XV e restaurato nel sec. XIX) ha due massicci torrioni cilindrici.§ L'agricoltura si basa sulla coltivazione di cereali, ortaggi, vite (biferno e molise DOC), olivo e foraggi; all'allevamento bovino, ovino e caprino si affianca la produzione di salumi. Sono attive imprese nei settori delle costruzioni, della lavorazione dei metalli, del legno e della pietra.§ Il 6 gennaio si eseguono le Maitunate, canti augurali per il nuovo anno; in estate si svolge il Ferrazzano Festival, con eventi teatrali, musicali e artistici.

Media


Non sono presenti media correlati