Questo sito contribuisce alla audience di

Feyder, Jacques

pseudonimo del regista cinematografico francese di origine belga J. Frédérix (Ixelles, Bruxelles, 1888-Prangins, Svizzera, 1948). Attore di teatro e di cinema nel 1913-15 con la moglie F. Rosay (successivamente protagonista di alcuni dei suoi film migliori), esordì nella regia nel 1916 e raggiunse il successo nel 1921 con la prima edizione di Atlantide. Seguirono Crainquebille (1923) e Teresa Raquin (1928) il suo capolavoro del muto. Dopo la satira politica de I nuovi signori (1929), fu chiamato a Hollywood a dirigervi la Garbo (Il bacio, 1930). Tornato in Francia realizzò i due film ai quali soprattutto è legato il suo ricordo: Pensione Mimosa (1934), che annunciava il verismo poetico in cui si sarebbe distinto il suo assistente M. Carné, e La kermesse eroica (1935), felicissimo connubio di pittura fiamminga e beffardo spirito francese.