Questo sito contribuisce alla audience di

Fibonacci, Leonardo

(Leonardo da Pisa), matematico italiano (Pisa ca. 1170-dopo il 1240). Figlio di un mercante pisano, studiò in Algeria dove soggiornò a lungo; in seguito compì alcuni viaggi lungo le coste del Mediterraneo (Egitto, Siria, Grecia, Sicilia), durante i quali ebbe modo di approfondire lo studio della matematica araba e orientale di cui riconobbe la superiorità nei metodi di calcolo. Intorno al 1200 tornò a Pisa e nel 1202 pubblicò il Liber abbaci, che contiene un'esposizione delle operazioni elementari con le cifre arabe, un'ampia trattazione delle frazioni, uno studio dei radicali quadratici e cubici e varie questioni di carattere algebrico e geometrico; particolare interesse rivestono alcuni capitoli che trattano di aritmetica commerciale. L'opera costituì per secoli un testo fondamentale di studio e contribuì efficacemente alla diffusione nel mondo occidentale della notazione posizionale indo-araba. Tra gli altri suoi scritti vanno ricordati la Practica geometriae (1220), un'opera a carattere didattico di geometria e trigonometria, e il Liber quadratorum (1225), che costituisce un brillante lavoro sulle equazioni indeterminate. § Numeri di Fibonacci: sono i termini di una successione u₁, u₂,... u, ... dove u=u-1+u-2 e u₁=u₂=1, detta successione di Fibonacci; i primi numeri di Fibonacci sono: 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, ...

Media


Non sono presenti media correlati