Questo sito contribuisce alla audience di

Figl, Leopold

uomo politico austriaco (Rust 1902-Vienna 1965). Fra le due guerre militò nel Partito cristiano-sociale, finendo in campi di concentramento nazisti dal 1933 al 1943. Nel 1945 fu tra i fondatori della nuova Volkspartei cattolica, di cui assunse la presidenza. Primo cancelliere della rinata Repubblica austriaca (1945-53), ne guidò la ricostruzione e, come ministro degli Esteri (1953-59), ottenne la firma del Trattato di Vienna (1955) che ne sancì la piena sovranità e la liberazione dalle truppe occupanti delle quattro potenze. Dopo il 1959 fu presidente del Parlamento e infine capo del suo partito nel Land natale della Bassa Austria.

Media


Non sono presenti media correlati