Questo sito contribuisce alla audience di

Filippo VI

di Valois, re di Francia (? 1293-Nogent-le-Roi 1350). Figlio di Carlo di Valois, assunse la reggenza alla morte di Carlo IV in virtù della legge salica; poi, essendo nata una figlia, assunse il titolo di re. Sostenitore di Luigi di Nevers, vinse i Fiamminghi a Cassel (1328). Agli inizi della guerra dei Cento anni la Francia subì varie sconfitte, la più grave delle quali fu la disfatta navale dell'Écluse (1340) a cui fece seguito quella di Crécy (1346) e la perdita della città di Calais (1347). Fu dunque costretto a firmare una tregua con l'Inghilterra. Nonostante gli insuccessi militari, il suo regno continuò a ingrandirsi (Valois, Chartres, Angiò, Maine); egli comperò Montpellier e il Delfinato, inoltre ricevette da Filippo di Évreux la Champagne e la Brie. Prese parte alla guerra di successione della Bretagna, che si protrasse anche dopo la sua morte.

Media


Non sono presenti media correlati