Questo sito contribuisce alla audience di

Fizeau, Armand-Hippolyte-Louis

fisico francese (Parigi 1819-Venteuil 1896). Realizzò numerose esperienze di ottica e si interessò specialmente ai fenomeni di interferenza luminosa. Studiò anche la possibile identificazione della luce con il calore radiante, la regolarità delle vibrazioni luminose e l'ipotetica esistenza dell'etere cosmico. Assieme a L. Foucault lavorò a lungo alla determinazione della velocità della luce e nel 1849 ne ottenne il primo valore attendibile con un metodo che si avvaleva di punti di riferimento esclusivamente terrestri. Eseguì esperienze per misurare eventuali variazioni di velocità della luce nel propagarsi in un mezzo in movimento (effetto Fresnel-Fizeau) e per primo applicò il metodo interferometrico alla misurazione della dilatazione termica dei cristalli. Diede una corretta interpretazione dell'effetto Doppler per le radiazioni luminose e dimostrò che poteva essere utilizzato per valutare la velocità radiale di una stella rispetto alla Terra.

Media


Non sono presenti media correlati