Questo sito contribuisce alla audience di

Forest, Jean-Claude

disegnatore francese (Parigi 1930-1998). Artista versatile e pieno di talento, Forest si impose come originale illustratore delle copertine del mensile fantascientifico Fiction (1958-62). Nel 1962 compì un'importante rivoluzione nel mondo dei fumetti con la creazione del personaggio di Barbarella (le strisce furono pubblicate prima sul trimestrale V Magazine e poi in un lussuoso volume dell'editore Losfeld, 1964), che ebbe un grande successo mondiale e innumerevoli imitazioni. Con Barbarella, infatti, si iniziò a parlare di “fumetto per adulti”, caratterizzato da un sottile erotismo, ironia e satira, realizzato con un eccellente disegno e ambientato in un mondo fantastico-fantascientifico. Tra gli altri suoi fumetti: Charlot (1953-1962), liberamente ispirato a Charlie Chaplin e Hypocrite (1971-1974). Forest ha anche scritto testi per fumetti disegnati da altri, fra cui Gillon (Le Naufragés du Temps, 1974-1976), Tardi (Ici même, 1979) e Cabanes (Le Roman de Renart, 1985). Nel 1983 ha pubblicato una novella fantastica, Lilia entre l'Air et l'Eau.

Media


Non sono presenti media correlati