Questo sito contribuisce alla audience di

Fortebracci, Nicolò

condottiero, signore di Perugia (m. Fiordimonte, Macerata, 1435). Imparentato con Andrea Fortebracci detto Braccio da Montone, militò sotto di lui e alla sua morte (1424) ne ereditò la compagnia. Servì Firenze, conquistò Volterra (1429), batté Paolo Guinigi signore di Lucca (1430), combatté al soldo di Filippo Maria Visconti contro papa Eugenio IV (1433). Nel 1434 fomentò una violenta rivolta in Roma (provocando l'allontanamento di Eugenio IV) e assunse il titolo di gonfaloniere della città. La rivolta fu rapidamente repressa da Giovanni Vitelleschi, vescovo di Recanati, mandato dal papa. Fortebracci morì poco dopo, combattendo contro Alessandro Sforza, signore di Pesaro.

Media


Non sono presenti media correlati