Questo sito contribuisce alla audience di

Francésco I (re delle Due Sicilie)

di Borbone, re delle Due Sicilie (Napoli 1777-1830). Figlio di Ferdinando I, fu luogotenente in Sicilia sotto il controllo di W. Bentinck (quando l'inglese fungeva praticamente da governatore dell'isola). Rimase a Palermo anche dopo che i Borbone ebbero riottenuto il Regno di Napoli, dove ritornò nel 1820, chiamatovi dal padre. In quegli anni, fino all'incoronazione (1825), si dimostrò favorevole alla monarchia costituzionale, ma una volta al potere riprese la politica reazionaria del padre confermando tra l'altro il ministro L. de' Medici. Costituito un corpo scelto di Svizzeri con intenti repressivi, abolita la guardia nazionale, domò con inaudita ferocia le rivolte del Cilento e della Calabria (1828). Nel marzo dell'anno precedente aveva ottenuto l'evacuazione delle truppe austriache dal Regno di Napoli.