Questo sito contribuisce alla audience di

Freiberg

città nel Land della Sassonia (Germania), 416 m s.m., 44.105 ab. (stima 2003).

Località della Germania, situata 32 km a ENE di Chemnitz, sul versante settentrionale dei monti Metalliferi, alla sinistra del fiume Freiberger Mulde. Posta al centro di una zona mineraria nota per i giacimenti di argento, abbandonati all'inizio del sec. XX , la città, sino al 1990 ha fatto parte della Repubblica Democratica Tedesca. § Freiberg, con il castello di Freudenstein, fu edificata nel 1175; appartenne alla casa di Wettin e aderì (1536) alla Riforma. Nell'autunno 1762, durante la guerra dei Sette anni (1756-63), i Prussiani, comandati dal principe Enrico Ludovico di Hohenzollern, vi sconfissero gli Austriaci. Freiberg fu gravemente provata durante la guerra dei Trent'anni e durante l'occupazione francese dal 1806 al 1814. § Il monumento più importante della città, che conserva anche varie case antiche e il palazzo comunale del sec. XV, è la cattedrale, la cui costruzione fu iniziata nel tardo sec. XII. Al 1230-40, periodo in cui fu ampliata, risale il celebre portale noto come “porta aurea”, ornato di bellissime sculture. L'interno a tre navate (originariamente a navata centrale, fu trasformato nel 1484-1501) conserva un ricco pulpito in pietra di H. Witten (ca. 1510) e, nel coro, l'imponente tomba del principe elettore Maurizio di Sassonia, portata a termine nel 1563 da artisti italiani, olandesi e tedeschi.La storia mineraria di Freiberg viene rievocata ogni anno, in estate, nella Festa del minatore, nel corso della quale gli appartenenti alla Gilda dei minatori, in costumi storici, sfilano per le vie della città.

Media


Non sono presenti media correlati