Questo sito contribuisce alla audience di

Frescobaldi, Dino

poeta italiano (Firenze dopo il 1271-? prima del 1316). Figlio di Lambertuccio, compose un canzoniere (22 componimenti) che, nei modi dello stil novo e con accenti angosciosi, descrive il suo amore per una fanciulla che disdegna le sue attenzioni. Boccaccio lo giudicò “famosissimo dicitore per rima” e riferì a lui l'episodio, probabilmente leggendario, dei primi sette canti della Divina Commedia dimenticati da Dante a Firenze e da Dino mandati al poeta, già esule presso i Malaspina.

Media


Non sono presenti media correlati