Questo sito contribuisce alla audience di

Frigimèlica-Robèrti, Giròlamo

architetto e poeta italiano (Padova 1653-Modena 1732). Seguace della tradizione palladiana, si valse anche dei temi proposti dal barocco, ponendosi come protagonista della rielaborazione dell'architettura veneta agli inizi del Settecento. Bibliotecario dal 1693, presso la biblioteca universitaria di Padova, si trasferì quindi a Modena, dove fu poeta alla corte estense e costruì la chiesa di S. Giovanni Battista. Realizzò i modelli per il duomo di S. Stefano a Rovigo e per la chiesa di S. Gaetano a Vicenza, ultimata nel 1730. Le sue due opere maggiori furono l'originale chiesa padovana di S. Maria del Pianto, detta del Torresino, progettata e iniziata nel 1719, e la villa Pisani a Stra, iniziata nel 1720 ca. e portata a termine su progetto di F. M. Preti. Scrisse una raccolta di Epigrammi (1697), alcune Tragedie sacre (1702) e più di venti apprezzati libretti per C. F. Pollarolo, A. Scarlatti, A. Caldara.

Media


Non sono presenti media correlati