Questo sito contribuisce alla audience di

Frinco

comune in provincia di Asti (16 km), 217 m s.m., 7,28 km², 690 ab. (frinchesi), patrono: Natività di Maria Vergine (8 settembre).

Centro del Basso Monferrato, situato su un colle alla destra del torrente Versa. Borgo fortificato fin dal sec. X, fu sotto la giurisdizione della Chiesa di Asti e poi del comune di questa città. Infeudato ai Pelletta, fu da questi venduto ai Turco. Dopo l'occupazione dei marchesi del Monferrato (1431) fu dato in feudo dall'imperatore Federico III ai Mazzetti, cui fu concesso il privilegio di coniare moneta. Nel 1630, durante la seconda guerra di successione del Monferrato, fu assediato e devastato dai francesi.§ Domina l'abitato il castello medievale, munito di una torre cilindrica. L'antica parrocchiale consacrata alla Natività della Beata Vergine ha la facciata ricostruita con linee romaniche.§ L'economia, tradizionalmente agricola, si basa sulla coltivazione di uva, cereali e foraggi. L'industria opera con piccole aziende specializzate nei settori meccanico e della lavorazione del legno.

Media


Non sono presenti media correlati