Questo sito contribuisce alla audience di

Furci Sìculo

comune in provincia di Messina (29 km), 9 m s.m., 17,85 km², 3285 ab. (furcesi), patrono: Madonna del Rosario (prima domenica di ottobre).

Centro situato sulla costa ionica, tra le foci delle fiumare di Pagliara e di Savoca. L'abitato si allunga tra la ferrovia Messina-Siracusa e la costa, sull'asse della statale Orientale Sicula. Già casale di Savoca, è citato nel sec. XIX come uno dei quartieri che formavano la comunità autonoma di Santa Teresa di Riva, di cui fu frazione fino al 1919.§ Il paese ospita il Museo del Mare: attraverso le attrezzature per la pesca, gli strumenti utilizzati per la costruzione di imbarcazioni, una lampara e materiale fotografico viene documentata l'attività che in passato fu la principale risorsa economica del paese.§ L'agricoltura produce cereali, agrumi, uva da vino e olive; si pratica l'allevamento (ovini, bovini e suini). L'industria opera nei settori alimentare e dei materiali da costruzione. Completano il quadro economico la pesca, che riveste tuttora un ruolo rilevante, e il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati