Questo sito contribuisce alla audience di

Fusinato, Arnaldo

poeta italiano (Schio 1817-Verona 1889). Durante la I guerra d'indipendenza, cui prese parte, scrisse il Canto degli insorti, che divenne l'inno di battaglia della sua compagnia, ma il suo nome è legato soprattutto alla lirica A Venezia, in cui, con pathos romantico e immediatezza popolaresca, è celebrata l'eroica resistenza opposta dalla città lagunare agli Austriaci. Un paternalismo ultraconservatore caratterizza le novelle in versi Il buon operaio e Il cattivo operaio, mentre le Poesie giocose, mutuate dal Guadagnoli e dal Giusti, sono improntate a una comicità facile e banale, di tono sguaiatamente goliardico.

Media


Non sono presenti media correlati