Questo sito contribuisce alla audience di

Gàiro

comune in provincia dell'Ogliastra, 685 m s.m., 87,5 km², 1678 ab. (gairesi), patrono: sant’ Elena (18 agosto).

Centro esteso nell'Ogliastra, lungo la riva destra del rio Pardu; sede comunale è Gairo Sant'Elena. Appartenne nel sec. XI alla curatoria dell'Ogliastra, nell'ambito del Giudicato di Cagliari; passò poi ai Visconti, giudici di Gallura, e ai pisani (sec. XIII). Conquistato dagli Aragonesi, fu incluso nella Contea di Quirra (1363), feudo di Berengario Carroz; eretto a marchesato, appartenne ai Centelles nel 1603 e fu, poi, degli Osorio de la Cueva fino all'abolizione dei feudi nel 1839. § L'economia si basa sull'allevamento di bovini, ovini e caprini, sull'agricoltura, che produce soprattutto uva e olive, sull'artigianato tessile e del legno e sul turismo estivo, balneare ed escursionistico.