Questo sito contribuisce alla audience di

Gàllia Cisalpina

(latino Gallĭa Cisalpīna o Citerĭor), nome con il quale i Romani indicavano genericamente l'Italia settentrionale, al di qua delle Alpi, e particolarmente la Pianura Padana a N della linea Rimini-Pisa. La regione era stata occupata dai Galli alla fine del sec. V a. C. e fu sottomessa definitivamente da Roma all'inizio del sec. II a. C. La regione a S del Po ottenne la cittadinanza romana dopo la guerra sociale del 90-88 a. C., e quella a N nel 49 a. C. con Cesare. Per la rapida romanizzazione, la Gallia Cisalpina fu anche chiamata Gallia Togata, da toga, veste ufficiale dei Romani.