Questo sito contribuisce alla audience di

Gómez Carrillo, Enrique

pseudonimo dello scrittore guatemalteco E. Gómez Tible (Guatemala 1873-Parigi 1927). Formatosi intellettualmente a Parigi da dove collaborava a giornali latino-americani e spagnoli, raggiunse la notorietà sia per la sua vita avventurosa (fu amante di Mata Hari) sia per romanzi, cronache e impressioni di viaggio, che riflettono le inquietudini cosmopolite, il gusto per l'esotico e il decadente proprio della belle époque: Del amor, del dolor y del vicio (1898), Grecia (1906), El Japón heroico y galante (1912), La nueva literatura francesa (1927). Il suo romanzo più importante, El evangelio del amor, è costruito con brani tratti da grandi opere antiche (Bibbia) e da autori moderni (Flaubert).

Media


Non sono presenti media correlati