Questo sito contribuisce alla audience di

Güiraldes, Ricardo

scrittore argentino (Buenos Aires 1886-Parigi 1927). Dopo lunghi viaggi in Europa e in Asia, pubblicò nel 1915 un libro di versi, El cencerro de cristal e uno di racconti (Cuentos de muerte y de sangre). Seguirono altre narrazioni: Raucho (1917), Rosaura (1917) e Xaimaca (1923), nelle quali si manifesta il tema della sua opera, una vena autobiografica oscillante tra il mondo elementare dell'infanzia nella pampa e quello raffinato della cultura europea, il tutto calato in uno stile elaborato e musicale di stampo modernista. Solo poco prima della morte (1926) Güiraldes pubblicò il suo capolavoro, Don Segundo Sombra, storia di un gaucho, artisticamente stilizzata e senza dubbio una delle opere più importanti della letteratura argentina. Postumi apparvero: Poemas místicos (1928), Poemas solitarios 1921-27 (1928), Seis relatos (1929), El sendero (1932), El libro bravo (1932), El pájaro blanco (1952) e Pampa (1954).