Questo sito contribuisce alla audience di

Gürsel, Cemai

generale e uomo politico turco (Erzerum 1895-Ankara 1966). Combattente della prima e della seconda guerra mondiale, fu nominato nel 1959 comandante in capo dell'esercito ed ebbe il compito di studiare l'inserimento dell'esercito turco nella NATO. La sua adesione al Comitato d'Unione Nazionale, avvenuta alla vigilia del colpo di Stato del 27 maggio 1960, fu decisiva per il successo della rivoluzione che depose Menderes. Nei mesi successivi, Gürsel, presidente della Repubblica, presidente del Consiglio e capo di tutte le forze armate, promosse una restaurazione democratica in senso kemalista che, sebbene moderata, sanzionava tuttavia una certa preminenza dell'esercito sul Parlamento e sull'elettorato. Dopo le elezioni del 1961, Gürsel fu di nuovo chiamato alla presidenza della Repubblica. Si dimise nel 1966 per ragioni di salute.