Questo sito contribuisce alla audience di

Gagini, Doménico

scultore e architetto italiano (Bissone 1420/25-Palermo 1492). Entrato in contatto a Firenze (dal 1440 al 1446), con Brunelleschi e Donatello, modificò il gusto decorativo di stampo lombardo con motivi toscani. Fu attivo a Genova (Cappella di S. Giovanni, Duomo, 1448), a Napoli (1456-58), dove subì l'influsso di F. Laurana, e infine a Palermo (dal 1459), dove il suo stile assunse cadenze catalane (si vedano le numerose Madonne, talora policrome, eseguite per chiese di Palermo, S. Mauro Castelverde, Geraci Siculo, Erice, ecc.).