Questo sito contribuisce alla audience di

Gagliànico

comune in provincia di Biella (4 km), 353 m s.m., 4,52 km², 3837 ab. (gaglianichesi), patrono: san Pietro (29 giugno).

Centro del Basso Biellese che costituisce con Biella un'unica conurbazione. Nel 999 fu assegnato dall'imperatore Ottone III alla Chiesa di Vercelli; annesso ai territori dei Savoia nel 1379, fu a lungo conteso tra francesi e spagnoli nel corso del sec. XVI. Diviso e assegnato a diverse signorie, conobbe la riunificazione sotto i Ferrero-Fieschi, che governarono fino al sec. XVIII. § Poco distante dal centro sorge il castello (sec. XII, fortificato nel XIV, rimaneggiato più volte e restaurato nel Novecento), una delle più interessanti dimore nobiliari piemontesi trecentesche; la cappella gentilizia custodisce affreschi del sec. XVI. È attorniato da un bel parco all'italiana di foggia simile ai giardini di Versailles. § Per la sua vicinanza a Biella il paese ha conosciuto una rapida trasformazione, passando da un'economia agricola a una specificatamente industriale, con piccole e medie imprese attive nei comparti tessile (lana), meccanico, dell'abbigliamento e dell'arredamento.