Questo sito contribuisce alla audience di

Gagliano del Capo

comune in provincia di Lecce (64 km), 144 m s.m., 16,14 km², 5660 ab. (gaglianesi), patrono: san Rocco (16 agosto).

Centro del Salentomeridionale, in prossimità della costa adriatica. Sorto forse nei sec. IV-III a. C., si sviluppò in epoca altomedievale. Nei sec. VI-XI fece parte dei domini bizantini; in età angioina appartenne ai Brunello, passando in seguito agli albanesi Castriota Scanderbeg e a Laura Guarini. Solo nel 1806 fu sciolto dai vincoli feudali. La parrocchiale di San Rocco risale ai sec. XVII-XVIII. Poco fuori dell'abitato è il convento di San Francesco di Paola (1613), con annessa una chiesa barocca. § L'economia si basa sull'agricoltura (uva, olive, cereali e ortaggi) e sulla pesca. Rilevante è il turismo balneare in frazione Marina di Novaglie (compresa in parte anche nel comune di Alessano). § Lungo il litorale si aprono numerose grotte, alcune delle quali, come le grotte Cipolliane, furono abitate in epoca preistorica.