Questo sito contribuisce alla audience di

Galbàio

famiglia veneziana che ha avuto tra i suoi esponenti tre dogi (sec. VIII-IX): Maurizio, che fondò l'episcopato lagunare di Olivolo, primo passo della riorganizzazione della Chiesa veneziana; il figlio Giovanni, che associato dal padre al dogato (764-787) si oppose all'invasione longobarda e fu fatto prigioniero da Desiderio. Liberato, succedette al padre (787-804) e associatosi, a sua volta, il figlio Maurizio iniziò un periodo di ostilità verso il patriarca di Grado, il quale, forte dell'appoggio di Roma, riuscì a far esiliare il doge e i suoi familiari.

Collegamenti