Questo sito contribuisce alla audience di

Gallénga, Antònio

giornalista e patriota italiano (Parma 1812-Chepstow, Inghilterra, 1895). Si affiliò alla Giovine Italia e progettò un attentato contro Carlo Alberto che all'ultimo momento non attuò. Esule in Gran Bretagna (1839), collaborò a giornali e riviste, allontanandosi dai primitivi ideali mazziniani per accostarsi a posizioni più moderate. Ritornato in Piemonte (1854) ed eletto deputato, fu costretto a dimettersi (1855) a causa del mancato regicidio da lui stesso rivelato nella sua History of Piedmont. Rientrò in Parlamento nel 1860, ma dovette nuovamente dimettersi nel 1864. Prese parte alla spedizione dei Mille, alla guerra di secessione americana e alla guerra franco-prussiana del 1870.