Questo sito contribuisce alla audience di

Gallego, Juan Nicasio

poeta e traduttore spagnolo (Zamora 1777-Madrid 1853). Sacerdote, fu deputato nel 1810, ma dopo la Restaurazione fu costretto all'esilio per le sue idee liberali. La sua è una poesia di transizione fra il neoclassicismo e il romanticismo, testimoniata sia dalle odi civili (A la defensa de Buenos Aires, 1807) e dalle elegie (Al dos de Mayo, 1808) sia dalla leggenda El conde de Saldaña, di argomento medievale. Tradusse in spagnolo I promessi sposi(Los novios, 1836-37).