Questo sito contribuisce alla audience di

Gallicano nel Làzio

comune in provincia di Roma (30 km), 214 m s.m., 26,03 km², 4578 ab. (gallicanesi), patrono: sant’ Andrea (30 novembre).

Centro dell'Agro romano tra i Colli Albani e i monti Prenestini. Citato come Castrum Gallicanum nel sec. X, fu sotto la giurisdizione del monastero di San Paolo (sec. XI) e di quello di Subiaco (sec. XII). Più tardi divenne feudo dei Colonna, dei Ludovisi, dei Pallavicini e infine del principe Rospigliosi-Pallavicini. Vi sono ruderi funerari romani e, in località Passerano, resti del castello. § Il territorio favorisce coltivazioni di cereali (frumento), vigneti e oliveti e l'allevamento del bestiame; vi è inoltre produzione di materiali per l'edilizia, lavorazione del ferro, impiantistica.