Questo sito contribuisce alla audience di

Gallinara o Gallinària

isoletta del Mar Ligure, posta poco a S della foce del fiume Centa, tra Alassio e Albenga, nel cui territorio comunale è compresa. Fu così chiamata dai Romani per le numerose galline selvatiche che vi si trovavano. Nel sec. IV vi trovò rifugio Martino di Tours; fu poi sede di una comunità di eremiti di credo orientale e nel Medioevo dei benedettini. Nel Quattrocento fu concessa ai vescovi di Albenga e nel 1842 venduta a privati. § Nell'abitato sussistono una chiesetta neogotica, una torre di difesa (prima metà del sec. XVI) e, inglobati in una villa, i resti del monastero benedettino di San Martino. § Tra i luoghi di nidificazione prediletti dai gabbiani reali, ricoperta da una lussureggiante vegetazione mediterranea, è zona protetta dalla Riserva Naturale Regionale dell'Isola Gallinara.