Questo sito contribuisce alla audience di

Gamboa, Federico

scrittore, drammaturgo e uomo politico messicano (Città di Messico 1864-1939). Ha alternato la letteratura agli incarichi diplomatici. Fedele ai canoni della scuola naturalista (Zola e Goncourt), i suoi romanzi di costume sulla società messicana hanno come protagonisti i poveri e i derelitti. I temi dell'amore e degli affetti familiari, affrontati inizialmente con toni da romanzo d'appendice, evolvono verso una spiritualizzazione di impronta cattolica. Oltre ai romanzi Suprema ley (1896; Suprema legge), Santa (1903), La llaga (1910; La piaga), si ricordano il dramma Entre hermanos (1928; Tra fratelli) e le opere autobiografiche.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti