Questo sito contribuisce alla audience di

Gandùsio, Antònio

attore teatrale e cinematografico italiano (Rovigno d'Istria 1873-Milano 1951). Laureato in legge a Genova, cominciò a recitare come filodrammatico e divenne capocomico nel 1918. Attore brillante, dalla mimica irresistibile, recitò soprattutto pochades francesi, ma affrontò anche Goldoni e Molière e fu tra i maggiori interpreti del teatro grottesco del primo dopoguerra (lavori di Antonelli, Chiarelli, ecc.). Apparve in numerosi film commerciali ed ebbe un'ottima occasione d'impegno solo con Se non son matti non li vogliamo (1942) di E. Pratelli e R. Simoni.

Media


Non sono presenti media correlati